BRONTE: UN CAMPING ALLE PORTE DELL’ETNA

0

Un camping a 2 passi dall’abitato di Bronte, ed adiacente la strada che porta sull’Etna. E’ l’idea del sindaco di Bronte, Pino Firrarello, che fra le iniziative per rilanciare il turismo nella Città del pistacchio ha pensato di realizzare un camping in grado di garantire a camper e roulotte i servizi necessari per la sosta. Il sindaco ha già pure individuato l’area dove realizzarlo, ovvero un grande spiazzo verde con una meravigliosa veduta dell’Etna proprio su viale Kennedy, ovvero la strada che la Provincia di Catania ha recentemente riasfaltato e dotato di gard rail in legno. Questa strada, infatti, famosa per la bellissima pavimentazione in pietra lavica fra le uniche lave cordate del vulcano raggiungibili in auto, si arrampica fino ad arrivare a quota 1200 metri dove si trova la casermette di Piano Dei Grilli, anch’essa recentemente restaurata dal Parco dell’Etna per diventare il punto base per l’escursionismo. “La scelta del sito per il camping non è casuale. – afferma Firrarello – Questa zona è bellissima dal punto di vista ambientale, ed è la vera porta del versante più verde e più bello dell’Etna, ricco di boschi di panorami mozzafiato. L’idea – continua – è quella di realizzare un camping, gestito perché no anche dal Comune stesso o dato in gestione, che garantisca ai camperisti corrente elettrica, acqua e tutti i servizi necessari. Infatti, se si vuole sviluppare il turismo – continua Firrarello – non è possibile trascurare quella fetta di visitatori appassionati di turismo definito all’aria aperta, ovvero quello itinerante dei camperisti, oggi è sempre più numerosi”. E Firrarello ha già anche effettuato un sopraluogo all’interno dell’area insieme con parte della Giunta, numerosi consiglieri comunale ed direttore del ispettorato provinciale del Corpo forestale Antonio Lo Dico che ha apprezzato l’iniziativa.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto