BRONTE: TENTATO FURTO IN TABACCHERIA, SUONA L’ALLARME LADRI IN FUGA

La porta blindata non è riuscita ad impedire ai ladri di entrare all’interno della tabaccheria, ma l’antifurto collegato con la sede centrale dell’agenzia di vigilanza ha evitato che i ladri completassero il furto. Tutto questo è accaduto a Bronte al bar tabaccheria della Stazione della Circumetnea dove ieri notte, intorno le 3, due ladri, quasi certamente di Bronte, con una maestria tipica di un fabbro, hanno forzato la porta blindata che il gestore del bar aveva fatto installare stufo dei continui furti notturni. Poi uno di loro è rimasto fuori a far da palo, mentre il complice ha cominciato a riempire di sigarette due sacchi che i brontesi utilizzano per la raccolta del pistacchio. I due non hanno fatto però i conti con il sistema d’allarme collegato con la centrale di un istituto di vigilanza che, oltre a correre sul posto, hanno avvertito i carabinieri di Bronte. Così entrambi sono arrivati di corsa presso il bar, ma dei 2 nessuna traccia. Il complice rimasto a far da guardia probabilmente si è accorto dell’arrivo dei carabinieri ed è scappato con il collega lungo i binari della ferrovia, lasciando i 2 sacchi pieni di sigarette a terra dentro il bar. Ovviamente sono scattate le indagini, con ì carabinieri che, pur mantenendo l’assoluto riserbo, ci fanno capire di seguire una pista ben precisa che probabilmente permetterà lori di acciuffare i colpevoli.

Fonte “La Sicilia” del 17-04-2008