BRONTE: Tasse comunali a rate per le categorie meno abbienti

0

Tasse comunali a rate per i cittadini meno abbienti. L’iniziativa inserita nel “Regolamento generale delle Entrate” è stata proposta dall’Amministrazione comunale di Bronte all’assemblea consiliare presieduta da Gino Prestianni, che ha subito approvato: “Con il regolamento generale delle entrate – ci dice l’assessore al Bilancio Luigi Putrino – è possibile usufruire di rateizzazioni di importi di varie entrate tributarie ed extratributarie del Comune come Ici, Tarsu, Acquedotto, ecc. L’importo complessivo da versare deve essere superiore a 500 euro, mentre la rata minima prevista è di 100 euro. Si può pagare ogni 2 mesi per una durata massima di 12, oppure 24 mesi, a seconda che si tratti di importi inferiori o superiori ai 5.000 euro”. Più difficile, ma non impossibile rateizzare tasse con cifre a 5 zeri. “Per la rateizzazione di importi superiori a 10.000 euro – spiega Putrino – è necessario che il contribuente presenti insieme all’istanza una garanzia fidejussoria, bancaria o assicurativa. Con l’occasione – conclude l’assessore al Bilancio –  si precisa che tutti i regolamenti del Comune, che sono 56, sono stati inseriti sul sito internet istituzionale, da dove sono scaricabili. Sito che, per la sua completezza, si è classificato terzo al concorso indetto da comuni.it, ed è per questo che un ringraziamento va al personale del Ced del Comune che cura il sito, Roberta Parigi e Claudio Cannata”. “Un provvedimento giusto – afferma il sindaco, sen. Pino Firrarello – a favore delle classi più disagiate cui bisogna rivolgere sempre attenzione quando si amministra”.

L’Ufficio Stampa