BRONTE: “SUL COLLEGIO CAPIZZI COPIA E INCOLLA”; TARGA ALLO SCULTORE CARUSO; DONATE DUE OPERE D’ARTE

Leggendo l’intervento a firma di Biagio Saitta (da non confondere con l’omonimo professore ordinario in quiescenza dell’Università di Catania) dal titolo “Dell’Utri… cancellato dal Collegio Capizzi”, apparso su Lo dico alla Sicilia il 25 agosto 2017, mi ha rallegrato apprendere del migliorato stato di salute del “ringiovanito” rettore emerito del Collegio Capizzi, che Saitta ha visto “curvo, sui novant’anni” uscire dal portone del collegio. La bella sensazione, però, è svanita in questi giorni, quando a Bronte ho incontrato i familiari più cari di padre Giuseppe Zingale (il direttore secondo Saitta), e il rettore del collegio Capizzi, don Nunzio Capizzi, che mi hanno riportato indietro di quattro anni da quando padre Zingale (oggi 98 enne) è impossibilitato a uscire dal suo appartamento. Rlletto l’intervento e fatto qualche approfondimento, scopro che Saitta ha rivissuto l’esperienza di Paolo Rumiz, risalente esattamente a sette anni prima ( si veda il suo articolo “Bronte e Roma allo specchio” apparso su La Repubblica del 23 agosto 2010). La lettera di Saitta, infatti, è composta da stralci integrali del servizio di Rumiz, per cui con le stesse inesattezze, ma con l’età del rettore “aggiornata” (Rumiz lo dava sugli 80. Saitta invece sui 90). Rimango a disposizione del signor Biagio Saitta, per un confronto sulla sua lettera e sull’articolo di Rumiz, disponibili entrambi sul sito www.bronteinsieme.it , magari davanti al Collegio Capizzi, così andremo a far visita pure all’ex rettore padre Giuseppe Zingale (sicuro che ci perdonerà entrambi). Luigi Putrino Fonte “La Sicilia” del 20-09-2017

BRONTE, TARGA ALLO SCULTORE CARUSO – Il vicesindaco di Bronte, Vittorio Triscari, in nome dell’Amministrazione comunale di Bronte, guidata dal sindaco Graziano Calanna, ha consegnato una targa allo scultore brontese Francesco Caruso in arte “Guerrero”, considerato si legge nella targa “maestro di operosità artistica”. Caruso è stato premiato “per aver contribuito a dare lustro alla Città di Bronte, vincendo nel 2012, il “Premio scultura” dell’Expo internazionale di Arte visiva” e per aver donato alla sua Bronte il monumento in memoria dei giudici Falcone e Borsellino che oggi impreziosisce piazza Robert Baden Powell. Fonte “La Sicilia” del 20-09-2017

BRONTE DONATE DUE OPERE D’ARTE – L’ingresso della chiesa del Sacro Cuore del Real Collegio Capizzi di Bronte si impreziosisce di due nuove opere d’arte. Si tratta di due vasi in pietra lavica realizzate da un artigiano locale e poste all’ingresso principale della Chiesa che ormai fanno parte integrante della monumentale facciata dello storico Collegio di Bronte. Fonte “La Sicilia” del 20-09-2017