BRONTE: SPARTITRAFFICO LEGGERO IN VIA ROMA; SABATO CONVEGNO SUI RISCHI DEL RADON

Via le provvisorie transenne da via Roma, sostituite da uno spartitraffico leggero. Gli operai del Comune di Bronte hanno definitivamente istallato lo spartitraffico che divide definitivamente i sensi di marcia lungo la trafficata via che collega piazza Castiglione con via Arcangelo Spedalieri. “Quando abbiamo chiuso al transito il tratto di via Umberto adiacente a piazza Spedalieri, – ci dicono l’assessore Luigi Putrino ed il sidnaco Pino Firrarello – siamo stati costretti a rivoluzionare la viabilità. Le modifiche ci hanno permesso però di apprezzare gli effetti positivi sulla viabilità del doppio senso di circolazione su via Roma, che consente agli automobilisti di raggiungere direttamente via Umberto senza passare davanti al Comune o davanti piazza Spedalieri, che ovviamente ne traggono benefici dalla diminuzione del traffico”. Presente alla posa dello spartitraffico il consigliere Graziano Calanna: “Sono state tolte – afferma – quelle antiestetiche transenne. Speriamo che adesso il traffico sia più fluido”.   

BRONTE DISCUTE SUI RISCHI PROCURATI DAL RADON

Domani, sabato 27 febbraio 2010, alle ore 17,30, presso l’Auditorium del Real Collegio Capizzi di Bronte, organizzato dal Comune di Bronte, dal Consiglio delle donne della cittadina, dalla Provincia regionale di Catania e dall’Università etnea, si svolgerà la conferenza sul tema: “Rischio ambientale per la salute e la sicurezza della popolazione”. Si parlerà dei rischi derivanti della esposizione al radon. Coordinati dal presidente del Consiglio delle Donne, Pina Meli, i lavori, dopo i saluti del sindaco di Bronte Pino Firrarello e dal presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione, vedranno le dotte relazioni dei professori dell’Università di Catania Salvatore Lo Nigro, Giuseppe Patanè e Nino Messna, del direttore del Cutgana Concetto Amore, della dottoressa Giusy Spitaleri e del dott. Giovanni Tringali, responsabile scientifico dell’Istituto ricerca medica ambientale di Acireale.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto