BRONTE: SI TORNA A PARLARE DI CAMPI DA GOLF

0

I Comuni di Bronte Maletto e Maniace affrontano l’argomento dello sviluppo economico nel territorio e tornano a parlare di campi da golf. Allo studio, infatti, l’ipotesi di realizzare quello di contrada Difesa, a cavallo fra il confine che divide Bronte e Maletto ed oggetto di dibattito diversi anni fa e di progettarne un secondo fra il verde che circonda il Castello Nelson, ed esattamente dove un tempo sorgeva il Borgo Caracciolo. Questo quanto discusso durante un vertice sullo sviluppo economico dell’intero territorio convocato dal sindaco Pino Firrarello, cui hanno partecipato i primi cittadini di Maletto, Pippo De Luca e di Maniace, Salvatore Pinzone Vecchio, il presidente del Consorzio Golftur, Mario Bonsignore e l’architetto Luigi Longhitano, presidente dell’ordine degli architetti di Catania che nel 2006 che nel 2006 ha redatto il progetto di massima del campo da golf di contrada Difesa.  Con loro l’assessore Enzo Bonina ed i consiglieri comunali Nunzio Saitta, Alfio Paparo, Angelica Scalisi e Vincenzo Sanfilippo.   “E’ noto a tutti – ha affermato l’architetto Longhitano – che esiste già un ipotesi progettuale di un campo da golf in contrada difesa. Una seconda idea potrebbe essere studiata per realizzare un “green” nei pressi del Castello Nelson”. Per Firrarello, infatti, i 2 progetti potrebbero essere messi a sistema fra loro ed a loro volta con tutte le iniziative o risorse turistiche che già oggi il territorio offre. Ma affinché ciò si realizzi è necessario l’interesse del privato. “I campi da golf – afferma infatti Firrarello – devono portare turismo, economia e sviluppo, ma soprattutto devono fare da volano all’economia dei nostri prodotti tipici ed all’ospitalità legata all’escursionismo fra i sentieri dell’Etna e dei Nebrodi. Ci vuole di conseguenza un progetto complessivo che potremo ottenere pubblicando un bando di interesse sulla valorizzazione del territorio che coinvolga il privato. Un progetto che ritengo debba coinvolgere anche il Comune di Randazzo, nell’ottica della valorizzazione di una parte di territorio omogenea”. “E’ evidente – ha affermato Bonsignore – come la presenza di un campo da golf funga da traino e supporto per la promozione turistica con benefici per il mercato del lavoro”. I tecnici adesso verificheranno tutto il necessario per redigere il bando di interesse per i privati. Firrarello, invece, convocherà nuovamente i sindaci coinvolgendo anche il primo cittadino di Randazzo.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto