BRONTE: SEI NUOVE “FOTOTRAPPOLE” PER INDIVIDUARE CHI SPORCA

rifiuti-oneSi inasprisce la battaglia del Comune di Bronte contro chi scarica abusivamente i rifiuti nelle strade o nelle campagne. L’Amministrazione guidata dal sindaco Graziano Calanna ha completato il riordino dei servizi di videosorveglianza già installati e ha messo in funzione ben 6 nuove fototrappole. “Lo avevamo annunciato – dice il sindaco – uno dei primi atti della mia amministrazione è stato quello di chiedere alla ditta che si occupa di raccogliere i rifiuti di bonificare diverse aree deturpate dai rifiuti. Diverse sono state le campagne di sensibilizzazione che abbiamo attivato per scoraggiare coloro che, nonostante ci sia un efficiente servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti, preferisce caricare in macchina frigoriferi e divani per lasciarli in strada. Diciamo che in tanti hanno capito che questa pratica è sbagliata, ma tanti altri continuano a sporcare il territorio. Ed allora siamo costretti a intervenire, non per punire, ma per porre fine ad un’abitudine che di questi tempi non può essere accettata”. Alcune foto trappole sono già state installate in alcuni angoli del territorio e chi nei giorni scorsi si è avventurato ad abbandonare rifiuti, infatti, in questo momento freme; rischia, infatti, una sanzione che può arrivare da 600 a 1000 euro. Fonte “La Sicilia” del 10-12-2016