BRONTE: SCAMBI CULTURALI CON LA COLOMBIA; AL VIA LA DUE GIORNI DEL PDL

Da oggi è l’arte e la cultura ad unire di più Bronte e la Colombia. Su iniziativa dell’assessore Alfredo Pinzone, condivisa dal sindaco Pino Firrarello e dall’assessore alle Politiche scolastiche Nunzio Calanna, le scuole medie di Bronte stanno potendo approfondire le tecniche della pittura e della scultura attraverso le lezioni tenute dall’artista colombiano Guillermo Pinto Arturo Londono, in arte Drakohm. “Un modo – di dice l’assessore Pinzone – per far amare ai ragazzi l’arte attraverso uno scambio culturale con un paese lontano come la Colombia”. E l’iniziativa è piaciuta alla dirigente scolastica della scuola media Maria Angela Santangelo “Il nostro artista colombiano – ha affermato il vice sindaco Calanna – assieme ai docenti di educazione artistica approfondirà alcune tecniche di pittura e scultura”. Ed il sindaco Firrarello ha ricevuto “Drakohm” in Comune, ringraziandolo per una iniziativa considerata da molti l’incontro di 2 culture neo latine.  L’Ufficio Stampa

BRONTE AL VIA LA DUE GIORNI DEL PDL

Tanti giovani aderenti al Popolo della Libertà, provenienti dalla Sicilia orientale, hanno partecipato ieri sera all’apertura della due giorni di dibattito sul tema “Il Popolo della Libertà: orgoglio, idee e prospettive” organizzata nell’incantevole scenario del Castello Nelson di Bronte. Un convegno voluto dai giovani siciliani del partito di Berlusconi che a Bronte hanno discusso del “Rapporto fra i giovani e la pubblica amministrazione” ed “I giovani e l’Europa: le politiche comunitarie per il futuro della gioventù”. All’incontro hanno partecipato il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, gli onorevoli Pippo Limoli, Fabio Mancuso, Salvo Pugliese e l’europarlamentare Giovanni La Via. «Bisogna innanzitutto decidere – ha affermato Firrarello durante il suo intervento di apertura – che tipo di partito vogliamo e soprattutto con quale sistema elettorale intendiamo votare. Oggi i partiti non sono più organizzati come una volta e gli elettori percepiscono un certa confusione fra i vari sistemi elettorali». Interessanti gli interventi degli on. Limoli, Mancuso, Pogliese e La Via, assieme al consigliere comunale di Catania Giacomo Bellavia e ad alcuni giovani rappresentanti del mondo universitario. Questa mattina il dibattito continua sul tema “I giovani nel Popolo della Libertà”, alla presenza del coordinatore nazionale del Pdl, Sandro Bondi e regionale Domenico Nania.
Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 24-10-2009