BRONTE: QUELL'”ERBA” A ESSICCARE ERA MARIJUANA; SORPRESO A RUBARE PISTACCHIO;

Appoggiava della marijuana nelle parti più soleggiate della casa per farla essiccare senza insospettire mai genitori, che hanno avuto l’amara sorpresa di vedere arrestare il figlio.E’ la storia di un giovane di 18 anni di Bronte, finito nel carcere catanese di piazza Lanza con l’accusa di spaccio. I carabinieri di Bronte svolgendo delle indagini per contrastare il fenomeno della droga hanno intuito che in casa del giovane incensurato vi fosse della droga, e hanno deciso di effettuare una perquisizione che ha confermato i sospetti. I carabinieri, infatti, hanno trovato ben 90 grammi di marijuana e degli involucri per dividerla in dosi. Le indagini continuano per identificare il fornitore.

(R.O.) Fonte “La Sicilia” del 01-10-2011

BRONTE: SORPRESO A RUBARE PISTACCHIO

Un altro ladro di pistacchio è finito nella rete disposta dalla Prefettura su richiesta del sindaco di Bronte, Pino Firrarello. I carabinieri della locale Stazione, infatti, hanno denunciato in stato di libertà, per furto aggravato un brontese di 52 anni. Alcuni proprietari di pistacchieti in contrada Cipollazzo hanno notato l’uomo che raccoglieva pistacchi da un terreno, ed hanno avvertito i carabinieri che lo hanno bloccato ed identificato. L’uomo all’arrivo dei carabinieri si era liberato della refurtiva, ma poi, vistosi scoperto, ha confessato.

(R.O.) Fonte “La Sicilia” del 01-10-2011