BRONTE: PROCESSO AL ROMENO

0

Dopo 15 giorni all’ospedale Garibaldi Nesima di Catania, la donna rumena di 48 anni, selvaggiamente picchiata dal suo convivente, è stata trasferita al reparto di chirurgia dell’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte, diretto dal dott. Alfio Cinardi. La donna ha una frattura alla colonna vertebrale e per guarire deve restare a letto immobile per almeno altri 30 giorni. Poi sarà trasferita al reparto di Lungodegenza dove riceverà le cure successive fino alla guarigione. La donna adesso parla e racconta l’accaduto. Per questo i carabinieri della Stazione di Bronte ieri si sono recati in ospedale per verbalizzare la sua testimonianza. Fu aggredita il 20 novembre scorso dal fidanzato Vasile Grosu di 37, anch’egli di origini rumene, così selvaggiamente da dover subire l’asportazione della milza. L’uomo fu arrestato, ed il 20 dicembre prossimo presso l’ufficio Gup del Tribunale di Catania dovrà difendersi dall’accusa di maltrattamenti e lesioni per un’ altra aggressione compiuta qualche settimana nei confronti della stessa donna.

G.G. Fonte “La Sicilia” del 07-12-2012