BRONTE: NIENTE ALCOLICI AI MINORENNI

0

«Maggiore attenzione affinchè non si somministrino bevande alcoliche ai minorenni e il divieto di aggiungere coloranti ai lavorati al pistacchio di Bronte che è già buono cosi». Sono le due richieste che il sindaco di Bronte, sen. Pino Firrarello e l’assessore al Commercio Elio Daquino hanno rivolto ai gestori di bar, pub ed ai pasticceri riuniti in Comune anche per conoscere una iniziativa dell’assessore Daquino, venuto a conoscenza della possibilità di poter attingere a finanziamenti da parte dell’assessorato regionale alla Cooperazione nel caso in cui i pasticceri di Bronte fossero in grado di realizzare un marchio unico per un proprio panettone al pistacchio. I gestori hanno accolto l’invito a collaborare affinché le richieste del sindaco venissero assecondate, ma hanno anche fatto notare che più che nei bar i minorenni bevande alcoliche le procurano nei supermercati alimentari dove non vi sono divieti di vendita. Al vertice ha partecipato pure l’assessore Maria De Luca che ha reso pubblici i dati delle iniziative effettuate in collaborazione con il Sert dove si è capito che il fenomeno delle vendita degli alcolici in alcuni bar purtroppo esiste. Alla fine i gestori hanno concordato sulla necessità dell’iniziativa intrapresa dal Sindaco per contribuire alla crescita civile sociale della cittadina che tutti vogliono rendere sempre più accogliente ai fini turistici.

Fonte “La Sicilia” del 07-01-2009