BRONTE, MALETTO, MANIACE E RANDAZZO IMBIANCATE DALLA NEVE

Prima neve del 2009 nel versante nord dell’Etna. Già mercoledì sera una fitta nevicata si è abbattuta fra Maletto e Randazzo, ma le temperature, rimaste tutto sommato alte (intorno ai 4 gradi) hanno fatto si che la neve si sciogliesse appena a terra. E così ieri mattina fortunatamente pochi i disagi per gli automobilisti pendolari, aiutati dalla Polizia stradale di Randazzo, coordinata dal comandante Santino Mangiò e dai mezzi dell’Anas che hanno più volte percorso la Ss 284 Randazzo – Bronte, la Ss 120 Randazzo- Cesarò e la statale 116 che da Randazzo conduce a Capo D’Orlando. I problemi si sono verificati a Randazzo nel quartiere Cappuccini, a Bronte nel quartiere Borgonovo e in tutta Maletto dove fin dalle 4 del mattino è entrato in azione il mezzo spazzaneve e spargisale fornito dalla Provincia Regionale di Catania. “Durante le prime ore dell’alba – afferma l’assessore alla Protezione Civile di Maletto, Arturo Avellina – la neve ci ha dato preoccupazione. Ma dopo il nostro intervento la viabilità è tornata scorrevole”. Difficoltà anche a Maniace, in contrada Semantile dove il sindaco, Salvatore Pinzone Vecchio ha chiesto l’intervento degli spazzaneve. Le previsioni meteorologiche annunciano neve anche oggi. Se le temperature non dovessero ulteriormente abbassarsi le strade dovrebbero rimanere percorribili, ma la Polizia stradale viste le nevicate ad intermittenza, raccomanda agli automobilisti di viaggiare solo con le catene da neve a bordo.

Fonte “La Sicilia” del 13-02-2009