BRONTE: LA PROVINCIALE BRONTE ADRANO TORNA SICURA

Adesso il limite della carreggiata è di nuovo adeguatamente segnalato, ma chi ha portato via circa 50 metri di gard rail dalla provinciale Bronte – Adrano che costeggia le balze sul Simeto, forse neanche si è reso conto dei rischi che ha fatto correre agli automobilisti. Tutto cominciato quando alcuni cittadini hanno segnalato all’assessore alla Polizia municipale del Comune di Bronte, Luigi Putrino, che lungo la strada il robusto gard rail a protezione della viabilità da un pericoloso burrone a strapiombo sul fiume non c’era più. Riconoscendo la necessità di intervenire con urgenza l’assessore ha avvisato il comandate della Polizia municipale Salvatore Tirendi ed è stato effettuato un sopralluogo con gli ispettori Mangano e Serravalle gli addetti alla Protezione civile Spitaleri e Puglisi. “Siamo arrivati in contrada Scala Vecchia – ci dice l’assessore – ai due passi dai punti di osservazione turistica delle Forre del Simeto, constatando che di un bel tratto di gard rail erano rimasti soltanto i sostegni. Così – aggiunge Putrino – la Protezione civile ha segnalato momentaneamente il limite della carreggiata, che è immediatamente prossima al precipizio, con del nastro ed inviato le opportune segnalazioni alla Provincia di Catania. Ma entro oggi faremo il possibile per porre una recinzione che renda maggiormente visibile il limite della carreggiata”.   L’assessore ha ragione ad essersi preoccupato. “La provinciale Bronte – afferma il sindaco Pino Firrarello – Adrano la sera è particolarmente buia e difficile da percorrere, e chiunque, ignaro del rischio, avesse oltrepassato il limite o fosse uscito fuori strada durante la guida, avrebbe rischiato di precipitare per oltre 100 metri fino al guado del fiume”.

L’Ufficio Stampa