BRONTE: INIZIATI I LAVORI DI AMPLIAMENTO DELLA ZONA ARTIGIANALE DI CONTRADA SS. CRISTO

Sono iniziati i lavori di ampliamento e modernizzazione della zona artigianale di contrada Ss. Cristo a Bronte. Il raggruppamento temporaneo di imprese composto dalla “Elicona Scavi Srl”, e dalla “C.r.f. interventi sul territorio Srl”,  è già al lavoro per costruire, sulla brulla e dura lava, 18 nuovi lotti da assegnare ad altrettanti artigiani, che potranno contare anche su servizi “hi tech”. Fra i lavori da eseguire, infatti,  vi sono anche delle aree adibite a posteggio coperto con dei pannelli fotovoltaici, la rete idrica che permetterà di far funzionare gli impianti antincendio, ma anche la rete fognaria e la pubblica illuminazione. “Nel nostro programma la creazione di possibilità di lavoro è certamente al primo posto. – ci dice il sindaco Pino Firrarello – Questa zona  artigianale è fra le più belle e funzionali della Sicilia, ma andava ampliata per via della continua domanda da parte degli artigiani. Abbiamo – continua Firrarello – avuto finanziato il progetto di ampliamento che ci permetterà di realizzare nuovi lotti che, statene certi, forti dell’esperienza passata, venderemo subito agli artigiani, permettendo loro di costruire il capannone secondo i propri bisogni, ma soprattutto evitando al Comune di sborsare gli esosi costi di gestioni. Il fatto che a vincere sia stata una ditta locale (la Crf) – conclude – è garanzia di qualità e rispetto dei tempi nell’esecuzione dell’opera”.  Presenti alla cerimonia di consegna gli assessori Nunzio Castiglione ed Enzo Bonina, i consiglieri comunali Nunzio Saitta, Massimo Castiglione e Gino Prestianni (presidente del precedente Consiglio comunale che ha approvato l’opera), il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune, ing. Salvatore Caudullo con il geometra Nunzio Saitta e l’architetto Concetta Falanga ed il rappresentante dell’impresa, Clemente Foti, che su un bando di 3 milioni e 460mila euro, si è aggiudicato i lavori con un ribasso del 50,17%, . “In questo momento di crisi – ha affermato il presidente del Consiglio comunale Salvatore Gullotta – sembra quasi strano iniziare l’ampliamento di una zona artigianale. Ma Bronte, grazie anche al sindaco Pino Firrarello, continua a programmare lo sviluppo. Non a caso Firrarello ha chiesto ed ottenuto il finanziamento della strada di collegamento di questa zona artigianale e la nuova Ss 284. Questo vorrà dire che fra qualche anno le merci prodotte a Bronte saranno più vicine con le più importanti vie di comunicazione”. “Una bella notizia per tutta Bronte. – ha  aggiunto il consigliere comunale Nunzio Saitta – Un’Amministrazione deve favorire lo sviluppo delle imprese e chi meglio di una zona artigianale può garantire quello sviluppo imprenditoriale che noi immaginiamo a Bronte. Oltre a ciò mi piace sottolineare come siano stati progettati dei lotti all’avanguardia dal punto di vista tecnologico”.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto