BRONTE: IN CONSIGLIO SALTA IL NUMERO LEGALE

0

Il Consiglio comunale di Bronte, convocato dal presidente Nino Galati per approvare il bilancio e gli atti ad esso propedeutici, dopo l’insediamento del Commissario ad acta, ieri mattina ha ripreso il dibattito. Ha approvato a maggioranza “la ricognizione degli immobili di proprietà comunale suscettibili di alienazioni e valorizzazioni”, ma si è bloccato durante il dibattito sul “Programma triennale delle opere Pubbliche per gli anni 2017/2019”. Dopo alcune richieste formulate da alcuni consiglieri,
cui ha risposto il capo dell’Ufficio tecnico, ing. Salvatore Caudullo, il consigliere Antonio Leanza ha annunciato che il suo gruppo consiliare avrebbe abbandonato l’aula per protestare contro il fatto “che la presenza dell’Amministrazione e del sindaco, chiamati a fornire risposte, non era costante”. Stessa dichiarazione hanno fatto i gruppi di opposizione ed è saltato così il numero legale. «In quel momento – replica il sindaco Graziano Calanna – in Consiglio era presente l’assessore Antonio Currao per rispondere a tutte le domande, ed il regolamento recita che il sindaco può delegare un assessore». La seduta è stata rinviata a questa mattina alle 9. Fonte “La Sicilia” del 06-09-2017