BRONTE: IL VIALE INDIPENDENZA SARA’ MENO RIPIDO

Le discese del costruendo viale Indipendenza, ovvero la nuova circonvallazione di Bronte, saranno meno ripide di quelle previste dal progetto iniziale. Lo ha deciso il sindaco Pino Firrarello che ha assecondato le richieste dei cittadini. «I lavori di viale Indipendenza sono quasi ultimati – ci dice il sindaco Pino Firrarello – mancano i marciapiedi e l’asfalto. Dovendoci però fermare per alcuni imprevisti derivati dal sottopassaggio di alcuni servizi erogati dall’Enel, dalla Telecom, dalla rete del gas e di altre aziende, abbiamo deciso di verificare le condizioni per abbassare in alcuni punti il livello della strada, abbassando alcune pendenze». Il progetto, è bene specificarlo, aveva superato tutti visti necessari e le percentuali di pendenza previste consentivano perfettamente il transito in entrambi i sensi di marcia dei Tir più pesanti. Certo, però, che l’orografia del territorio non può essere stravolta e le strade di Bronte, che vanno dagli oltre 600 metri sul livello del mare di contrada Sciarotta ai quasi 800 di Borgonuovo, sono spesso con pendenze ripide. E gli uffici hanno già verificato la possibilità di assecondare le richieste del sindaco. La strada dove le pendenze sono più ripide, sarà abbassata dai 60 agli 80 centimetri. Ovviamente, la variante di progetto interesserà sia i pozzetti che saranno abbassati, sia i collegamenti con le intersezioni stradali che saranno ovviamente riviste. «Un accorgimento in più – conclude il sindaco – che ci permetterà di avere una nuova circonvallazione ancora più pratica». La nuova via Indipendenza, ricordiamo, è stata realizzata per evitare il transito dei mezzi pesanti diretti alla zona artigianale e delle auto solo di passaggio, nell’attuale circonvallazione ormai considerata assorbita dall’area urbana.

Fonte “La Sicilia” del 06-12-2009