BRONTE: IL COMUNE GARANTISCE ALLE SCUOLE IL TRASPORTO ALUNNI, IL BUONO LIBRO E LA MENSA SCOLASTICA

“Troppo importante per la formazione dei nostri ragazzi frequentare una scuola all’avanguardia ed efficiente. Per questo Bronte ha fatto  il possibile per essere uno dei pochissimi Comuni del meridione in grado di garantire contemporaneamente i 3 servizi cardine che un Ente locale può erogare a favore delle la scuola che sono: il trasporto scolastico, i buoni libro e la mensa”. A dichiararlo è il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, che puntualmente con il suono della campanella, nonostante le ristrettezze economiche, è riuscito a garantire questi 3 importanti servizi. “La mensa scolastica – continua il sindaco – consente alle scuole elementari e medie di effettuare il tempo prolungato, che viene incontro alle esigenze dei genitori e permette alla nostra cittadina di allineare i propri servizi con quelli erogati dai Comuni del nord Italia, che si distinguono come vengono incontro alle esigenze della scuola alla scuola”. “I buoni libro – aggiunge l’assessore Enzo Bonina – sono già a disposizione, basta chiedere informazioni agli uffici. Un aiuto o se volgiamo un sussidio che viene incontro alle difficoltà di tante famiglie”. Per il sindaco però è importante che gli istituti scolastici aggiungano ai loro Piano formativi la storia di Bronte e della Sicilia, oltre alla partecipazione alle olimpiadi studentesche che, visto il successo riscosso lo scorso anno, in primavera saranno nuovamente organizzate: “Ho espresso queste considerazioni ai dirigenti scolastici. – aggiunge – Quanto accaduto a Bronte nel 1860 è troppo importante per non essere studiato dai ragazzi. Si tratta di una fetta di storia che ha caratterizzato la loro cittadina e di conseguenza è bene che, studiando il risorgimento e l’Unità d’Italia, i ragazzi apprendano quanto accaduto. Dopo di ché – conclude – oltre a far studiare la storia della Sicilia, ho chiesto ai docenti di partecipare alle olimpiadi di primavera. Come dire: – conclude – mens sana in corpore sano”.

L’Addetto Stampa Gaetano Guidotto