BRONTE: COMINCIA IL RESTAURO DELLA CAPPELLA DELL’IMMACOLATA

Presto l’antica cappella dell’Immacolata, sita all’interno del Real Collegio Capizzi di Bronte, sarà restaurata. Il Comune di Bronte, infatti, ha completato l’iter della gara d’appalto che è stata aggiudicata alla “Sgi srl” di Alfio Fiorito di Paternò. Prima che iniziassero i lavori però il sindaco, sen. Pino Firrarello ha voluto effettuare un sopralluogo tecnico non solo con il con il progettista del restauro, arch. Antonino Giuttari, ma anche con l’arch. Fulvia Caffo, responsabile del Servizio per i Beni Architettonici della Soprintendenza di Catania, che ha visitato il Collegio Capizzi soffermandosi sui particolari architettonici della Cappella. “Quando questa cappella sarà restaurata – ha affermato Firrarello – costituirà, assieme alla Pinacoteca sita nello stesso Collegio, il cuore culturale di Bronte. La cappella, infatti, dovrà ospitare la biblioteca del Real Collegio Capizzi che custodisce manoscritti e volumi antichissimi”. Al sopralluogo hanno partecipato anche il Rup, Nino Saitta, il capo dell’Ufficio tecnico comunale, ing. Salvatore Caudullo e la dottoressa Teresa Sapia che ha seguito l’iter burocratico per ottenere il finanziamento da parte della Cariplo. La fondazione, che si prefigge il compito di sostenere iniziative volte alla promozione del tessuto sociale, culturale ed economico del paese, infatti, nel 2005 ha pubblicato il bando denominato “Sviluppo sud per la Sicilia”, cui il Distretto Taormina Etna ha partecipato ottenendo il finanziamento.

L’Ufficio Stampa