BRONTE: CHIESTO UN MILIONE PER VIA DALMAZIA

Un milione di euro per completare via Dalmazia creando una seconda e più sicura via di fuga dal campo sportivo. E’ la richiesta che, attraverso un apposito progetto, il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, ha presentato alla Prefettura di Catania per partecipare all’assegnazione dei fondi del ministero dell’Interno, per la realizzazione di iniziative urgenti che mirano al «potenziamento della sicurezza urbana e la tutela dell’ordine pubblico». Come è noto il Comune, infatti, sta completando i lavori del campo sportivo, reso più sicuro e funzionale, agibile in tutti gli aspetti e, soprattutto, con il terreno di gioco ricoperto di erba sintetica. Lavori che certamente ridaranno nuova vita all’impianto sportivo, in grado di ospitare finalmente eventi importanti che prevedono l’arrivo di sportivi e tifosi in autobus. Di conseguenza la stretta e scoscesa via Dalmazia, che si interrompe proprio a ridosso del campo sportivo, non è più sufficiente a garantire un idoneo accesso all’impianto. «Per questo motivo – afferma il sindaco Pino Firrarello – abbiamo redatto un progetto per allargare la strada, ove questo è possibile, completando il suo proseguimento fino a via Cilea. Di conseguenza l’ingresso principale non sarà più da via Fani, ma dalla strada che realizzeremo, che avrà una pendenza più agevole». Il progetto è completo e prevede anche la realizzazione della fognatura e dell’illuminazione a servizio delle abitazioni. I lavori costano così tanto perché bisognerà scavare nella roccia per raggiunge via Cilea. Di certo si tratta di un progetto molto importante, che oltre a garantire maggiore sicurezza renderà anche più snello il traffico veicolare.

Fonte “La Sicilia” del 24-08-2009