BRONTE: C’E’ IL CASSONETTO PER GLI SCARTI

Fra i cassonetti posti nelle campagne dalla “Joniambiente” anche uno del Comune di Bronte esclusivamente per la raccolta del mallo. Attenzione, però: in questo cassonetto è vietato scaricare altri tipi di rifiuti e l’area è video sorvegliata. Ad avvertire i propri concittadini è l’assessore all’Ecologia e l’ambiente del Comune di Bronte, Biagio Petralia: «Nei pressi del depuratore – afferma Petralia – abbiamo posto un grosso cassonetto dove depositare il mallo che, essendo rifiuto umido, va nella raccolta differenziata. Il cassonetto è a disposizione di tutti – continua l’assessore – e invito i brontesi ad utilizzarlo. Ricordo a tutti, però, che lì può essere posto solo mallo. Gettare altro tipo di rifiuto – conclude – è vietato e chi lo fa rischia sanzioni». Intanto ieri mattina sono arrivati i cassonetti della “Joniambiente”, sistemati nelle campagne: «Un servizio – aggiunge il presidente della società Ato, Francesco Rubbino – realizzato in grande sinergia con il Comune di Bronte.   L’assessore Petralia, infatti, ci ha sottoposto il problema dei brontesi che, trasferendosi quasi tutti per un mese intero nelle campagne, hanno bisogno di servizi. E noi siamo intervenuti con decisione sia per venire incontro alle esigenze degli utenti, sia per continuare nella politica di sensibilizzazione a favore della raccolta differenziata, visto che il mallo del pistacchio è un rifiuto umido». Adesso, dunque, spetta ai cittadini seguire le indicazioni avute e usufruire dei servizi messi a loro disposizione in termini di nettezza urbana.

Fonte “La Sicilia” del 16-09-2011