BRONTE, ANZIANA CADE IN CASA E RESTA PER ORE A TERRA: SALVATA DAI POMPIERI

Intervento congiunto di 118 e vigili del fuoco, per soccorrere una 80enne caduta ieri mattina in casa a Bronte. E’ accaduto ieri, poco prima delle 13, in via Mascagni, dove l’anziana risiede. Di prima mattina, la donna, forse a causa di un cedimento del femore, è caduta a terra non riuscendo più ad alzarsi, né a lanciare l’allarme. Poi una vicina, non vedendola come sempre e sentendo dei lamenti provenire dall’abitazione, ha capito che qualcosa non andava. Avvicinatasi alla porta ha udito i gemiti di dolore ed immediatamente ha chiamato il 118. I medici dell’ambulanza, giunti prontamente, non hanno potuto fare nulla: la porta era sbarrata e non vi erano vie di accesso. Così è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, giunti da Randazzo, in quanto il distaccamento di Maletto ha i soliti problemi di automezzi. I pompieri, con una scala, sono saliti al piano superiore, entrando in casa ed aprendo la porta per consentire i soccorsi alla 80enne. La donna, dopo essere stata immobilizzata, è stata portata al Pronto soccorso dell’ospedale di Bronte, dove è stata trattenuta per eseguire radiografie ed accertamenti. La signora è rimasta per qualche ora a terra, ma per fortuna è stata sentita dalla vicina ed era cosciente. Questo le ha sicuramente evitato danni peggiori. R. P. Fonte “La Sicilia” del 30-04-2017