BRONTE: A SETTEMBRE ARRIVA L’AUTOVELOX MOBILE

0

Gli automobilisti con l’abitudine a schiacciare sull’acceleratore sono avvisati. Il Comune di Bronte da settembre si doterà di un sofisticato autovelox mobile da utilizzare nelle strade urbane ed extraurbane. A comunicarlo è il comandante della Polizia municipale Salvatore Tirendi dopo l’aggiudicazione, da parte di una ditta siciliana, della gara d’appalto bandita dal Comune.
In pratica la società fornirà l’apparecchio e un tecnico per il suo ottimale utilizzo, con la Polizia municipale che deciderà di giorno in giorno le strade dove collocarlo. 
«Sempre più cittadini – dicono l’assessore alla Polizia municipale Luigi Putrino e il sindaco Pino Firrarello – ci chiedono di intervenire affinché aumenti la sicurezza sulle nostre strade. Dai rapporti delle forze dell’ordine risulta chiaramente che l’alta velocità è una delle principali cause di incidenti stradali mortali. E anche nel nostro territorio si sono verificati incidenti causati dalla eccessiva velocità. «Oltre a ciò – concludono – spesso non è difficile notare veicoli che sfrecciano ad alta velocità all’interno del centro urbano, mettendo a repentaglio la sicurezza dei pedoni. Un problema che vogliamo risolvere in tutti i modi». In effetti è vero, la Statale 284, sia in direzione nord che sud, spesso è stata teatro di incidenti gravi e pure mortali e sembra essere in aumento la cattiva abitudine di sfrecciare fra le vie del paese. «Il compito delle istituzioni di conseguenza – continuano – è tentare di impedire che ciò accada, salvaguardando anche gli automobilisti che rispettano i limiti di velocità. «Nei Paesi europei – concludono – dove maggiori sono i controlli ed esiste la certezza della pena per chi sbaglia, gli incidenti stradali si sono ridotti del 40%». E le pene, se applicate, sono salate anche in Italia. Se l’autovelox dovesse rilevare che è stato superato il limite di velocità, si rischiano sanzioni per centinaia di euro e punti della patente, oltre a rischiarne la sospensione.

Fonte “La Sicilia” del 24-08-2008