BRONTE: “2013, L’ANNO DI VIA MARATONA”

lav 15 01 2013“Il 2013 sarà l’anno di via Maratona”. Lo assicura il sindaco Pino Firrarello che ha dato mandato all’Ufficio tecnico del Comune di garantire massima priorità alla risoluzione del problema di questa via dove risiedono diverse famiglie. Questa strada, infatti, è ancora in terra battuta, senza fognatura, ed è raggiunta con grandi difficoltà dai mezzi di soccorso. Pur essendo a 2 passi dal viale Kennedy, infatti, lo sbocco è ostruito dalla presenza un terreno privato che deve essere espropriato, mentre dall’altra parte il transito è veramente difficilmente perché si innesta con la stretta via Bottego le cui pendenze sono proibitive per mezzi pesanti o di soccorso. Di conseguenza i residenti si sentono isolati e per questo hanno deciso di riunirsi in un comitato visto con favore dal consigliere comunale Graziano Calanna che afferma: “La costituzione di Comitati cittadini rappresenta un fatto positivo, visto che si traduce in una forma di democrazia partecipata. Tuttavia, non deve sottacersi che le aggregazioni spontanee di cittadini possono anche essere reazioni alla crisi di legittimazione ed efficienza della democrazia rappresentativa. Quanto alla via Maratona, spero vivamente che si possano finalmente risolvere i seri problemi di una zona che, benché colma di residenti, pare essere stata dimenticata dal Sindaco. Auguri di buon lavoro al Comitato di via Maratona”. Il sindaco Pino Firrarello dal canto suo, però, annuncia che l’esproprio del terreno privato è prossimo e replica: “Non abbiamo mai dimenticato qualcuno. Se siamo arrivati quasi alla definizione dell’esproprio vuol dire che nei mesi scorsi abbiamo affrontato tutti i problemi. Lo scorso anno abbiamo rinviato l’esproprio per non sforare il patto di stabilità, ma il 2013 sarà l’anno dei residenti di via Maratona”.

L’Addetto stampa Gaetano Guidotto