RANDAZZO: NEBRODI, OPERAIO DELLA FORESTALE INCORNATO DA UNA MUCCA

0

Scene da corrida, ieri mattina intorno alle 7, in un cantiere forestale sito in contrada Camisa, in territorio di Randazzo. Un operaio forestale di 56 anni, che come altri lavora sui Nebrodi, per cause al momento sconosciute è stato incornato da una mucca, ed è rimasto ferito alla gamba sinistra. L’uomo, che presentava lacerazioni alla gamba, è stato trasportato dai colleghi immediatamente al Pte di Randazzo, dove le ferite sono state suturate e disinfettate. Per evitare ulteriori problemi, e anche per fare degli esami diagnostici più completi, visto che l’operaio aveva riportato diversi colpi dall’animale, è stato fatto intervenire l’elisoccorso, che è atterrato vicino il campo sportivo, prelevando il malcapitato dall’ambulanza che lo aveva accompagnato all’area di volo. L’uomo è stato trasferito all’ospedale Cannizzaro di Catania, dove è tutt’ora in osservazione, anche se la situazione non è grave. Rimane da chiarire la dinamica dell’incidente, che presenta molti lati poco chiari. Infatti, non si è ancora capito se l’animale fosse in una zona in cui il pascolo è consentito, o se l’operaio ha tentato di allontanarlo. In queste zone, alcuni terreni sono concessi in pascolo dietro il pagamento di un canone, mentre altri, nelle zone più tutelate del Parco dei Nebrodi, sono invece off limits per gli animali, ma spesso, anche tramite tagli di recinzione, gli animali riescono ad entrare anche nelle zone vietate. Oltre alle mucche, capita anche di trovare capre, pecore, ma anche i prestigiosi suini neri dei Nebrodi. La vicenda ora, è sotto l’attenzione del Distaccamento forestale di Randazzo, competente per territorio. Fonte “La Sicilia” del 10-08-2017

RANDAZZO – DIMESSO L’UOMO COLPITO DA MUCCA –  l.s) E’ stato dimesso ed ha fatto rientro a casa l’uomo che l’altro ieri è stato colpito da una mucca in contrada Camisa in territorio di Randazzo. Per fortuna i colpi inflitti dall’animale non hanno colpito organi vitali, ma solo la gamba sinistra in cui ha riportato ferite lacero – contuse. Resta da chiarire se il luogo in cui è avvenuto l’incidente era inibito al pascolo o meno. Fonte “La Sicilia” del 11-08-2017