MALETTO: I POMPIERI VOLONTARI CON POCHI MEZZI “IL NOSTRO TERRITORIO ANCORA PENALIZZATO”

0

Sarà una Pasqua amara per i Vigili del Fuoco Volontari di Maletto, che ancora una volta, devono restare fermi, senza idonei mezzi di intervento. Attualmente il Comando di Catania ha a disposizione pochi mezzi assegnati per priorità, ai distaccamenti permanenti. Così, specie per il lunedì di Pasqua, il servizio di soccorso che da 18 anni ininterrottamente viene espletato da un gruppo di volontari di Maletto, Randazzo e Bronte, con oltre 5000 interventi effettuati, sarà ridotto al minimo. I mezzi in dotazione al momento, non consentono di intervenire in caso di incidenti stradali, incendi, o soccorsi a persona. Una situazione denunciata spesso anche dai sindacati provinciali di categoria, che più volte, hanno chiesto il potenziamento del Comando provinciale, con uomini e mezzi. Potenziamento necessario, specie nella zona metropolitana, e che darebbe respiro anche alle periferie, sempre più trascurate per molti servizi. Amareggiato, il sindaco di Maletto, Salvatore Barbagiovanni: “Ancora una volta, il nostro territorio viene penalizzato. Quando è stato istituito il distaccamento, i patti erano che il Comune fornisse i servizi necessari, e il Ministero, tramite il Comando provinciale i mezzi, oggi, nonostante il Comune spenda dei soldi per mantenere i locali, una parte degli accordi non viene rispettata. In settimana, vedrò di rivolgere le dovute segnalazioni agli Enti competenti e alla Prefettura”. R.P. Fonte “La Sicilia” del 15-04-2017